Pegging e Strapon: come farlo impazzire

Lo Strapon: il nuovo (vecchio) modo per stimolare il piacere dell’uomo.
Si sente parlare sempre più spesso di pegging e di strap on e l’argomento tende a suscitare sicuramente curiosità da parte degli uomini e intriga molto le donne. Ma di cosa si tratta esattamente?

Incominciamo a dire che il pegging non è una novità, tutt’altro. Fin dall’antichità, in molti Paesi del mondo, molti uomini amavano farsi sodomizzare da oggetti fallici simili agli attuali strapon.
Sbaglia anche chi pensa che la pratica del pegging sia di esclusiva pertinenza degli omosessuali, dal momento che anche una grande fetta di etero ama il piacere della stimolazione anale.

I maggiori produttori di sextoys, parlando delle statistiche di vendita della loro oggettistica, hanno dichiarato che uno dei prodotti che riscuotono il maggior successo, sono gli stimolatori prostatici indirizzati alla clientela maschile, e lo strapon è il sextoy perfetto per chi vuole godere facendo partecipare il proprio partner in un eccitante gioco di coppia.

Molti brand specializzati nella produzione di sextoys, stanno indirizzando le loro attenzioni verso nuovi modelli di strapon per pegging che, sempre di più, intrigano sia il genere maschile che quello femminile, coinvolto in un ruolo dominante quando si parla di pegging.

Ma per coloro che non ne sanno molto, vediamo in modo esaustivo di cosa si tratta.

Strapless vibrante ricaricabile in Silicone Love RiderStrapless vibrante ricaricabile in Silicone Love Rider

Alcune indispensabili specifiche sul pegging.

Si tratta di una pratica sessuale denominata ‘pegging’ e, in breve, si realizza penetrando analmente un uomo tramite un dildo strap-on, attaccato ad una cintura che la donna deve legare alla vita.
Se la penetrazione anale è un atto sessuale indirizzato ai gay, è tuttavia possibile affermare che anche uomini perfettamente etero, provano godimento nel sottoporsi a questa pratica.
Pegging deriva dalla parola inglese ‘peg’ che significa ‘agganciare’ e questo termine fu coniato agli inizi degli anni duemila da un attivista LGBT che voleva identificare con una parola l’atto di una donna con strapon che penetrava con un dildo, un uomo.

Ma perché agli uomini piace così tanto questo sextoy?

Per la semplice ragione che la penetrazione provoca la stimolazione della ghiandola prostatica creando un godimento che può raggiungere e superare le soglie di un fortissimo orgasmo.

Per le donne. Se non sapete come utilizzarlo, sappiate che farlo è molto semplice. Dopo aver ben stretto lo strap on alla vostra vita, e messa sul dildo e intorno all’ano del vostro uomo un’abbondante dose di lubrificante anale, lasciate galoppare la fantasia e penetrate lentamente lo sfintere del vostro uomo.

Molte sono le posizioni che potete far assumere al partner a partire dalla classica pecorina che vi concede la possibilità di prenderlo nel modo più semplice fino ad arrivare a fare pegging anche in piedi.

(Da Youtube: 3 Posizioni per il Pegging).

Dimensioni, lubrificanti e…

Se non avete mai fatto sesso in questo modo e volete sperimentare un sistema capace di rompere alcuni tabù, per prima cosa dovete acquistare il vostro strap-on.
Potrete farlo online scegliendolo in un sexy shop e salvaguardando totalmente la vostra privacy, oppure in un negozio fisico dove avrete la possibilità di vedere e toccare dal vivo i vari strap-on disponibili.

Questo non solo per avere immediatamente una precisa idea del sexy toy ma anche perché ci sono diversi tipi di strapon caratterizzati da dimensioni, materiali, e qualità che rendono la scelta davvero soggettiva. Il nostro suggerimento è quello di acquistarne uno che abbia dimensioni contenute e che risulti morbido al tatto, dovendo essere il veicolo che va ad ‘iniziare’ il vostro partner ad un nuovo percorso sessuale.

Vale la politica dello step-by-step e verificare se al vostro lui, possa piacere questo genere di situazione e se, soprattutto, il suo ano sia ben ricettivo.
La prossima volta che farete sesso, provate ad accarezzargli il culo lentamente prima di infilare un vostro dito dentro l’ano e giocarci un po’ per verificare le sue reazioni.
Dovrete munirvi di un lubrificante anale (se ancora non lo utilizzate), con il quale cospargere il suo orifizio al fine di permettere la penetrazione. Se è la prima volta, limitatevi ad appoggiare il dildo proprio sull’apertura del suo ano, lasciando fare a lui i movimenti giusti per far penetrare il fallo in modo indolore. Si suggerisce, per le prime volte, di far assumere all’uomo la posizione a quattro zampe con lo scopo di fargli avere un’ampia possibilità di gestione della penetrazione.

Tutto il resto verrà da sé aumentando la stimolazione di entrambi. Sarà una esperienza formativa che maturerà con il tempo soprattutto quando si abbatteranno quei concetti arcaici sulla sessualità del maschio.

Unica raccomandazione è, alla fine della pratica, di igienizzare il dildo per trovarlo preparato per la volta successiva.

 

(Visited 249 times, 3 visits today)